Skip to main content

In un’era in cui la transizione verso fonti di energia sostenibili è essenziale per affrontare le sfide ambientali globali, nuovi modelli di finanziamento stanno emergendo per sostenere l’espansione degli impianti ad energia rinnovabile. La tokenizzazione, un concetto nato nel mondo delle criptovalute, sta ora guadagnando terreno nel settore degli asset reali, incluso quello energetico ed industriale, offrendo opportunità prima impensabili e promuovendo la nascita di vere e proprie comunità energetiche.

L’approccio Tradizionale e le Nuove Frontiere

Attualmente, un’azienda interessata a costruire un impianto ad energia rinnovabile, come pale eoliche o pannelli solari, può adottare l’approccio del finanziamento tramite crowdfunding, sia in forma di equity che di debito. Questo modello, moderno e partecipativo, ha già trovato numerosi esempi di successo.

Tuttavia, oggi esistono strumenti e tecnologie ancor più avanzati che consentono di arricchire ulteriormente tali modelli. La tokenizzazione di asset reali permette alle aziende di sfruttare la tecnologia blockchain per creare strumenti finanziari nativi digitali, rappresentando emissioni di equity o debito tramite token.

Questo approccio innovativo offre alle imprese la possibilità di finanziare i propri impianti in modo tradizionale, ma con il supporto della tecnologia blockchain, facilitando la creazione di strumenti finanziari digitali.
Tuttavia, lo strumento tokenizzato, non solo porta con sé tutte le caratteristiche dello strumento tradizionale, ma fornisce tutti i benefici della blockchain (velocità, trasparenza, scambiabilità, accessibilità) e distribuisce agli investitori un rendimento in euro in base a quanto prodotto dall’impianto.

Tokenizzazione dell’Energia

Inoltre, rispetto al modello tradizionale, la blockchain permette di fare molto di più. A partire dall’introduzione dello strumento del token come moneta. Immaginate che il rendimento dell’impianto non siano gli euro, ma l’energia prodotta dall’impianto, sotto forma di token.

Posso creare un token che rappresenta l’energia, collegato direttamente alla produzione dell’impianto. La blockchain segue la “filiera” e certifica tutti i passaggi, mentre l’IOT funge da oracolo per la blockchain, che andrà a generare nuovi “token energia”  in base a quanto viene prodotto dall’impianto.

Il token verrà poi automaticamente distribuito tra i possessori dello strumento finanziario tokenizzato, come rendimento.

Tokenizzazione energia rinnovabile

Comunità Energetiche: Energia come nuova forma di “moneta”

Da qui a parlare di comunità energetica a livello nazionale il passo è breve. L’investitore lombardo può finanziare l’impianto in una regione geograficamente lontana come la Sicilia. L’energia prodotta sarà in Sicilia, ma il finanziatore riceverà come rendimento il token energia, che potrà essere scambiato sul mercato, venduto in cambio di euro o ceduto al fornitore in cambio di energia.  Questo aspetto introduce un elemento di territorialità e “trasporto dell’energia”

Oggi, grazie alla sinergia tra blockchain e IoT, è possibile creare una comunità energetica in cui i detentori di token ricevono benefici in base alla quantità di energia prodotta. Ogni token corrisponde a una determinata quantità di kilowattora, consentendo ai partecipanti di ottenere sconti sulla bolletta o altri vantaggi.

 Per l’azienda e l’investitore, l’utilizzo congiunto di blockchain e IoT garantisce la sicurezza, la trasparenza e l’integrità dei dati associati alle transazioni. Questa sinergia non solo accresce la fiducia degli investitori, ma dimostra anche un impegno concreto per la sicurezza e la trasparenza nelle operazioni aziendali, fornendo in ultima analisi una certificazione ancor più robusta e affidabile.

Conclusioni

Attraverso la tokenizzazione dell’energia, l’azienda può accedere a nuove fonti di finanziamento, ottenendo liquidità senza ricorrere completamente ai tradizionali canali bancari o al mercato azionario. Questa flessibilità finanziaria permette di implementare progetti ad energia rinnovabile in modo più rapido ed efficiente. Inoltre, la diversificazione delle fonti di finanziamento riduce il rischio finanziario e amplia le opportunità di investimento a disposizione dell’azienda.

Questo modello consente all’azienda di consolidare la sua immagine come un’organizzazione moderna, all’avanguardia e impegnata in pratiche aziendali responsabili. In sintesi, la tokenizzazione degli impianti ad energia rinnovabile non solo rappresenta una scelta responsabile, ma offre vantaggi tangibili in termini di immagine, sicurezza operativa e flessibilità finanziaria  posizionando l’azienda come leader nel settore, attirando l’attenzione positiva di investitori, clienti e partner.

In questo contesto, BlockInvest si erge come il partner tecnologico ideale, offrendo una piattaforma sicura basata su blockchain che già numerose aziende, istituzioni finanziarie e partner industriali stanno utilizzando per tokenizzare i propri asset reali. Un salto nel futuro che si sposa perfettamente con la missione di BlockInvest, che si propone di facilitare l’accesso a nuove fonti di finanziamento e promuovere pratiche sostenibili nel settore energetico e industriale.

My Agile Privacy
This website uses technical and profiling cookies. Clicking on "Accept" authorises all profiling cookies. Clicking on "Refuse" or the X will refuse all profiling cookies. By clicking on "Customise" you can select which profiling cookies to activate.